“Se ci sforziamo il respiro diventerà costretto o forzato. Se non siamo focalizzati il respiro sarà sommerso dal suono dei nostri pensieri. Mantenete la consapevolezza sul respiro e ogni istante sarà una meditazione.”

(David Swenson)

Perché fare un corso di apnea?

Le motivazioni possono essere molteplici.

Pura passione per il mare, volontà di mettersi alla prova, voglia di iniziare a pescare.

Qualunque sia il motivo è sempre un buongiorno per iniziare un corso Freediving.

I corsi sono rivolti, sia ai neofiti del mare e dell’apnea, sia a chi invece familiarizza già con i tuffi e le poste sott’acqua.
Svolgere un corso, infatti, dà nuovi strumenti anche teorici per capire meglio la disciplina e soprattutto il nostro corpo.

Perché scegliere SSI Freediving?

Innanzitutto per l’elasticità, il corso ha una parte di svolgimento on line, che consente quindi una preparazione da casa. Le lezioni poi vengono integrate con la teoria fatta in club.

Lo scopo di SSI, inoltre, è di rendervi autonomi, quindi, alla fine del Primo Livello sarete in grado di procurarvi tutta l’attrezzatura corretta e immergervi in mare con un compagno.

La didattica SSI è riconosciuta in tutto il mondo, quindi ovunque voi siate potete sfruttare il vostro brevetto da allievo e, perché no, pensare anche ad una carriera da professionisti.

Basic Freediving

Uno sguardo all’apnea per conoscere gli aspetti più importanti di questa disciplina. Questo corso è il modo migliore per avvicinarsi in maniera semplice e graduale al mondo del Freediving .

Freediving level 1

Il corso apnea livello 1 ha come scopo quello di iniziare a formare un apneista. Vengono proposte tecniche base di rilassamento in acqua, respirazione e pinneggiata. Molta attenzione viene data al sistema di sicurezza di coppia. Vengono proposti esercizi di stretching e illustrate le tecniche di compensazione più semplici. Nel caso non vengano raggiunti i requisiti di profondità verrà rilasciato il brevetto POOL

Freediving Level 2

Il corso apnea livello 2 spinge l’apneista un po’ oltre la sua zona confort. La teoria viene integrata con nozioni ulteriori, soprattutto sul principio della compensazione e i processi fisiologici del nostro corpo durante l’apnea, ma anche uno sguardo viene dato all’attrezzatura più specifica e tecnica. Si continua la preparazione di apnea dinamica in piscina, proponendo anche tabelle di allenamento. La stessa cosa è fatta con l’apnea statica, esplorando i meccanismi del nostro cervello per abbandonarsi totalmente all’acqua.

Cristina Polselli
Cristina PolselliIstruttrice Freediving SSI
Amo l’acqua da sempre, che sia mare o piscina, e mi piace spaziare anche negli altri sport, dalla pallavolo all’arrampicata. Nel 2014 ho fatto il mio primo corso di apnea e da lì non ho più smesso. Ho iniziato il mio tragitto con Apnea Academy attratta, come tanti, dalle mitiche gesta di Pelizzari, per poi iniziare il mio percorso da apneista con SSI.
Mauro Michelutti
Mauro MicheluttiIstruttore Freediving SSI
Fin da piccolo il mare mi ha sempre attratto. Ho iniziato come gioco, facendo snorkeling, per poi passare alle basi dell’apnea e alla pesca subacquea. Nel 2014 il mio primo corso da apnea, al quale sono seguiti numerosi stage con professionisti e campioni del settore. Tutte queste esperienze mi hanno fatto capire che c’era molto di più tra me e questo sport portandomi alla decisione di volerlo divulgare ed insegnare anche ad altri.